Bellezza, cultura, ospitalità.

“Un’esperienza intima e originale, attraverso luoghi unici dal punto di vista culturale e spirituale, in una terra come la Sardegna dove l’accoglienza è considerata sacra. Il viaggio attraversa quattordici comunità e permette di immergersi nella storia del francescanesimo nell’isola, alla scoperta dell’indelebile traccia che l’Ordine ha lasciato col suo passaggio sin dall’arrivo dei primi frati, ai tempi di Francesco d’Assisi.

Alghero, Bosa, Cagliari, Castelsardo, Fonni, Gesturi, Iglesias, Laconi, Luogosanto, Mores, Oristano, Pula, Sanluri e Sassari sono le comunità coinvolte: qui si è svolta l’opera dei tre ordini (conventuali, minori, cappuccini); la guida racconta le sedi francescane, le strutture adibite all’ospitalità e le peculiarità architettoniche e artistiche di monasteri e santuari immersi in splendidi paesaggi: un’eccellenza “diffusa”, che mette assieme aspetti culturali e tradizioni.

La Regione crede nello sviluppo degli itinerari religiosi, in un’offerta di viaggio sostenibile che consente di vivere al meglio il patrimonio paesaggistico e culturale dell’isola. Un turismo di comunità, incentrato sul benessere delle persone e sulla condivisione di culture ed esperienze, tra viaggiatori e cittadini.

Perché la Sardegna è natura, paesaggio, cultura, storia millenaria, una comunità autentica e accogliente. E gli itinerari francescani offrono ai viaggiatori proprio questo, spiritualità e benessere, in un’isola dove l’ospite diventa sempre uno di casa.”