Sulle orme dei francescani

“La visita dei luoghi francescani in Sardegna è un’occasione per scoprire in profondità le bellezze naturali e culturali dell’isola, il suo territorio e il suo popolo, per mezzo di una prospettiva carica di storia e spiritualità. Il documento più antico che certifica la presenza dei francescani in Sardegna è una carta pisana del 1230, quattro anni dopo la morte del Poverello. Questo dato così significativo indica che la decisione di sbarcare in Corsica prima, e in Sardegna poi, fu presa mentre Francesco d’Assisi era ancora in vita. Gli insediamenti dei primi frati sono una testimonianza viva del messaggio francescano: qui è ancora possibile respirare e rivivere i momenti in cui Francesco e i suoi compagni, in una piccola cittadina umbra, incarnarono con radicalità e semplicità, con povertà e letizia, il Vangelo di Cristo. Un punto di partenza ricco di fascino, per far scoprire sempre di più la nostra amata isola ai tanti che ancora non la conoscono, in tutte le sue peculiarità e bellezze.”